HOMEARTISTSMAILORDERDATES TOURGOODSNEWSLINKSCONTACTS

contact: info@urtovox.com -
  press office: UNOMUNDO promo@unomundo.it



Beatrice Antolini BIOGRAPHY

 

Beatrice Antolini was born in Macerata, a small town nestled on the beautiful Marche hillside, and plays piano since age three.
She started with keyboards, to experiment later on with anything that could make a sound. She studied classical music at the Frescobaldi Conservatory in Ferrara, took parts to many international classical contests but at the same time she plays drums and bass in local rock, dark and industrial bands.
After getting an acting diploma in 2002 at the Teatro Colli's school in Bologna and having written the music for several shows of the company, she decides to record a bunch of songs that represent the core of Big Saloon, her debut album released in 2006 by the Madcap Collective label with very good results.
Highly praised to for its inventive approach to pop and psychedelia, Big Saloon quickly became an underground sensation, cementing Beatrice’s role as the crowned princess of the Italian indie scene. Extensive touring and features in major magazines followed, while Beatrice collaborated with psych pop mavericks Jennifer Gentle (the first Italian act to be signed by US label Sub Pop) and mainstream artists like Baustelle (Warner) and Bugo (Universal).
Her second album, A Due, released by Urtovox in 2008, is certainly a more mature record which earns Beatrice the attention of the press, with a cover on the magazine Il Mucchio Selvaggio (September 2008) and full-page features on the main newspapers and magazines.
Thanks to innovative web strategies (such as the ”Live-Cast Tour” - the first virtual tour conceived and made in Italy with 8 live videos on 8 webmagazines for an 8-week virtual tour) and to an extensive tour, Beatrice proved to be a unique musician in the current Italian indie scene.
Her involvement – with the song ”Venetian Hautboy” - in the compilation "Il Paese è Reale", which owes its name to the omonimous Afterhours’s song and which was presented at Sanremo Festival 2009 and released last February, brought her on the stage of the 1° Maggio Festival in Rome and to the studios of the national radio, Rai Radio 1, for a live concert together with Afterhours, A Toys Orchestra, Paolo Benvegnù and Roberto Angelini.
A Due was released in the month of april 2009 in UK, thanks to Cargo distribution (exlusive Urtovox distributor worldwide), and many live showcases and radio airplays followed.
After an intense live activity (also as supporting act for Jamie Lidell), which brought her on the stages of the most popular events in Italy, and the collaborations with many Italian artists such as Andy from Bluevertigo and Velvet, Beatrice won the PIMI prize as Best Solo Artist in 2009.
After all these events, Beatrice decided to stop for a while (in the spring of 2010) to start working on the drafts of her new songs. During that same period, she accepted the invitation of her label mates ...A Toys Orchestra to play keyboards, synths and sax in 20 dates of their tour supporting the release of their acclaimed album Midnight Talks.
Her new album, BioY, entirely played and produced by Beatrice herself, is ready to be printed and will be released on the 5th of November 2010.

DISCOGRAPHY

-2006 Big Saloon [Madcap Collective]
-2008 A Due [Urtovox rec]
-2010 BioY [Urtovox rec]

 

 

Biografia

Beatrice Antolini è nata a Macerata e suona dall'età di tre anni. Ha iniziato con le tastiere, per poi andare a sperimentare con qualunque cosa potesse emettere un suono. Si iscrive al Conservatorio, partecipa a concorsi internazionali di musica classica ma nel contempo non disdegna di suonare basso e batteria in gruppi locali dark e industrial.
Dopo essersi diplomata nel 2002 come attrice nella scuola Teatro Colli di Bologna e aver scritto le musiche per diversi spettacoli della compagnia, decide di registrare una manciata di canzoni che costituiranno la base di Big Saloon, album pubblicato nel 2006 dall’etichetta Madcap Collective con ottimi risultati di critica e pubblico. Con Big Saloon ristampato e distribuito da Pippola/ Audioglobe, Beatrice e la sua band si imbarcano in un lungo tour su e giù per la penisola che li afferma come una delle più eccitanti esperienze live italiane.
Sempre nel 2006, Beatrice collabora con Marco Fasolo dei Jennifer Gentle (la prima band italiana a firmare per Sub Pop, l’etichetta di Nirvana e Soundgarden) in un pezzo del loro nuovo album The Midnight Room.
Nel 2007 Beatrice partecipa come ospite ai nuovi lavori di Baustelle (Warner Music) e Bugo (Universal).
Il suo secondo disco ,intitolato “A Due” e pubblicato da Urtovox nell’ottobre del 2008 rappresenta senz’altro l’album della crescita e della presa di coscienza di una vera outsider che con la forza dei propri mezzi espressivi è riuscita ad imporsi di fronte alla totalità della stampa riuscendo ad ottenere esposizioni di prestigio come la copertina de IL MUCCHIO del numero di settembre 2008 e diversi articoli a piena pagina sui maggiori quotidiani nazionali e regionali e sui periodici non di settore oltre che sulla stampa specializzata, collezionando una rassegna stampa di primordine sia per qualità che per quantità.
Di particolar prestigio l’intervista commissionata e supportata da ROLLINGSTONE Mag Italia e realizzata da Beatrice a PJ Harvey e John Parish in occasione della pubblicazione del loro ultimo disco.
Grazie anche a strategie innovative relative al massimo sfruttamento delle potenzialità del web (live cast tour –Il primo live tour virtuale ideato e realizzato in Italia per il web-8 video live su 8 siti per un “virtual Tour di 8 settimane) Beatrice è riuscita a vincere i pregiudizi diffusi nei confronti degli artisti appartenenti al “gentil sesso” dimostrando , attraverso la sua fittissima attività live, di essere una musicista unica nell’attuale panorama musicale italiano.
Da qui il suo coinvolgimento nella compilation “il Paese è Reale”,progetto veicolatore dell’omonimo brano degli Afterhours presentato a Sanremo 2009 e pubblicata lo scorso febbraio,il cui brano “Venetian Hautboy” è entrato nella programmazione di rai radio 1, portando Beatrice direttamente sul palco del 1° Maggio in piazza San Giovanni a Roma e negli studi Rai Radio 1 di via Asiago-Roma per un concerto dedicato a “IL Paese è Reale” insieme agli Afterhours, A toys orchestra, Paolo Benvegnù e Roberto Angelini.
Il 27 aprile 09 A DUE viene pubblicato in Gran Bretagna grazie ai canali distributivi Cargo Rec (da anni distributore esclusivo Urtovox per il resto del mondo) a cui seguono diversi showcase live e radiofonici a supporto della promozione del disco.
Da qui le collaborazioni con diversi artisti italiani come Andy dei Bluvertigo ed i VELVET con i quali Beatrice ha collaborato per la realizzazione di un brano + videoclip (Confusioni is best) entrato in rotazione su tutte le emittenti specializzate.
A seguito di una assai intensa attività live (tra cui anche il concerto di supporto a Jamie Lidell) che ha visto Beatrice protagonista dei più prestigiosi festival estivi (tra i quali il MOOG FEST europeo ,una serata interamente dedicata a Bob Moog, universalmente riconosciuto come uno dei padri della musica elettronica (per il cui marchio Beatrice è endorser ufficiale) nell’ambito del quale Beatrice è stata ospite insieme a musicisti del calibro di Claudio Simonetti, Vincenzo Vasi ed Enrico Cosimi,Italia Wave sia in veste di artista solita sia come special guest di Bugo allo stadio di Livorno , il Festival delle Passioni di Mantova ,Musicultura di macerata dove è stata ospite d’onore insieme al Banco Del Mutuo Soccorso e Vinicio Caposella ),e Pianohour organizzato da Musicus Concentus alla Sala Vanni di Firenze, arriva il premio PIMI come miglior artista solista del 2009,che le verrà assegnato il 27 novembre 2009 a Faenza in occasione dell’annuale meeting degli indipendenti e l’invito da parte di Sonivisions a partecipare ad un’importante serata live presso la RockHal Lussemburghese. Dopo questi soddisfacenti risultati Beatrice mette momentaneamente uno stop alla sua attività live (marzo 2010) per riordinare le idee partorite negli ultimi mesi ed iniziare a formalizzare le bozze delle nuove canzoni che formeranno la tracklist del nuovo disco. Il tutto , come lei è abituata a fare, da sola,in compagnia dei suoi strumenti (questa volta soprattutto batteria,basso e synth) e dei suoi microfoni tra le mura domestiche (Big Saloon Home Studio) della sua città natale ,Macerata.
Terminata l’attività di pre-produzione Beatrice instaurà un rapporto di conoscenza e di stima con i compagni d’etichetta “...A Toys Orchestra” reduci da poco dalla realizzazione del loro nuovo fortunato album. Entusiasta del loro nuovo disco e dell’affetto e dell’amicizia che si istaura accetta la proposta di accompagnare la band per le prime 20 date del tour offrendo il proprio apporto ai synth al basso e al sax che si concluderà sul palco del Miami di Milano il 5 giugno del 2010 per l’ultima data insieme prima dell’ingresso in studio per la definizione del suo album.
Beatrice riprende infatti in mano i provini lasciati momentaneamente a decantare,provini dove la luce,i colori,gli elementi percussivi ed una maggiore comunicatività del suo talento musicale,contaminato questa volta da movenze funky-wave dalle marcate connotazioni tribali, la porteranno a riallacciare il contatto e l’amicizia con Andy dei Bluvertigo che la indirizzerà presso l’FM Studio di Monza per chiudere i mix del disco ed effettuarne la masterizzazione..
Il risultato sarà “BioY”,interamente suonato e prodotto dalla stessa Beatrice,terminato definitivamente il 1 settembre del 2010 e pronto per le stampe che lo vedranno pubblicato il 5 novembre del 2010.

DISCOGRAFIA
-2006 Big Saloon [Madcap Collective]
-2008 A Due [Urtovox rec]
-2010 BioY [Urtovox rec]


Booking by DNA CONCERTI contact nicola@dnaconcerti.com <mailto:nicola@dnaconcerti.com>    
uff stampa e promozione UNOMUNDO promo@unomundo.it

privacy policy cookie policy unomundo